Che cos’è l’Osservatorio

L’Osservatorio Branded Entertainment è il primo e unico organismo associativo in Italia che riunisce le più importanti aziende che investono, producono, distribuiscono, creano branded entertainment.
L’Osservatorio Branded Entertainment nasce con lo scopo di studiare il fenomeno e proporre soluzioni ottimali alle imprese che utilizzano (o vorrebbero iniziare ad usare) questa leva di comunicazione.

L’Osservatorio Branded Entertainment è il punto di riferimento in Italia per tutti gli stakeholders della filiera: chi commissiona – le aziende inserzioniste; chi crea e produce contenuti (agenzie creative, case di produzione); chi pianifica (centri media, concessionarie), chi regola (le istituzioni), chi informa (la stampa, le università, le associazioni, a livello nazionale e internazionale).

L’Osservatorio è anche punto di riferimento e contatto a livello internazionale. OBE è infatti partner della BCMA (Branded Content Marketing Association) l’organismo mondiale di settore per i professionisti che si occupano di branded content e annovera tra gli Advisor il CEO Andrew Canter. Il Direttore Generale Elena Grinta è inoltre Membro del Research & Measurement Committee che include, tra gli altri, research and insights managers di aziende come Ipsos, WPP, da San Francisco a New York, dal Regno Unito ai Paesi Bassi.

L’Osservatorio descrive all’interno della newsletter mensile la filiera del branded entertainment e i suoi principali attori, declinando strategie, investimenti, accordi (qualora diffusi pubblicamente) e analizza tutte le attività di branded entertainment in Italia e quelle più rilevanti a livello internazionale. La pubblicazione conta oggi più di 60 articoli .con spunti di riflessione per essere sempre aggiornati e oltre 30 recensioni di aziende che operano nella filiera italiana.

L’Osservatorio realizza inoltre periodicamente ricerche di scenario di ampio respiro, quali-quantitative, con l’intento di indagare la percezione del branded entertainment presso il consumatore/spettatore al fine di comprendere gli ‘effetti’ di questa nuova forma di comunicazione e rispondere ad alcune fondamentali domande, come ad esempio la ‘reazione’ del consumatore/spettatore alla presenza del brand nel contenuto, o la differenza di percezione del branded content rispetto alla comunicazione ‘classica’ o ancora le leve su cui agisce (trust, familiarity, intention to buy…)

I risultati di queste ricerche vengono condivise durante workshop dedicati e poi distribuite a tutte le Aziende Associate all’Osservatorio. Inoltre, l’Osservatorio organizza convegni e conferenze per diffondere i principali risultati di ricerca e mettere a confronto i più importanti players del settore, italiani e internazionali.

Infine l’Osservatorio propone attività di formazione, come l’OBE Training programme, un programma di formazione per livelli executive pensato per agevolare la conoscenza del settore e intensificare il networking, e corsi di formazione aziendale costruiti ad hoc sulle esigenze del committente.